<-- TORNA AL PORTFOLIO

Guarda la Gallery -->

Valeria – progetto, Architetto, Pratiche, direzione lavori
Monica, Rossella – scelta materiali, colori, arredi

Antonio, caro Antonio…alla fine sei riuscito a liberarti di noi!
Le abbiamo provate tutte per allungare i tempi del cantiere così da stare vicini, vicini ancora un po’: piastrelle ordinate in Svezia, la gravidanza del direttore lavori, un mezzo terremoto a Milano che ha fatto assestare la casa e anche le cementine…ma non c’è stato verso!! Con Antonio e la sua bella famiglia si può scherzare, ma quello che abbiamo scritto è la realtà e a ricordarlo ora ci fa sorridere. Ci siamo conosciuti ed è stato subito feeling….sia con lui che con la sua nuova dimora milanese. La casa, prima dei lavori era abitata dalla figlia di un nostro docente universitario e nell’aria c’era davvero “profumo” di cultura….noi, onorate di questo fatto, l’abbiamo comunque sventrata! È stato mantenuto l’ingresso, tipico degli anni 50’ ma il resto è stato tutto rivisto in chiave moderna. Abbiamo conservato il cuore della casa, ossia il soggiorno; prima lo si raggiungeva da un ingresso angusto e l’affaccio sul terrazzino quasi non era valorizzato, noi l’abbiamo ingrandito e reso comunicante, tramite due grandi vetrate scorrevoli, con la cucina e lo studio (camera ospiti con bagnetto). La zona notte , composta da una camera padronale e grande sala da bagno con vasca e doccia, la si raggiunge percorrendo un lungo corridoio attrezzato come cabina armadio; dietro a due delle tante ante abbiamo nascosto anche una comoda lavanderia con lavatoio, lavatrice e asciugatrice. I materiali utilizzati sono stati scelti con cura: il parquet posato a spina di pesce copre tutta la zona giorno, rialzata con un gradino di 12 cm, mentre i locali di servizio sono stati pavimentati con cementine dalle texture e colori differenti. Tutte le porte sono filo muro e anche gli armadi sono stati ricavati in nicchia. Un occhio di riguardo è stato dedicato anche agli arredi e alle lampade…il proprietario adora, come noi d’altronde, il design anni 50, quindi tutto è stato completato con questo gusto.